FONDAZIONE CAMILLO CAVOUR

LOGO CAMERA

Logo Fondazione alta USARE SOLO QUESTA VERSIONE DA EPS

 

 

ORYZA. I mestieri del riso

 

Fondazione Camillo Cavour – Castello Cavour

Santena, 8 – 26 settembre 2018

 

 

In occasione del Salone del Gusto Terra Madre 2018, la Fondazione Camillo Cavour, la Fondazione Torino Musei e CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia, in collaborazione con la Regione Piemonte, la Città di Torino e l’Agenzia Turistica Locale della provincia di Novara, presentano la mostra “Oryza. I mestieri del riso” dedicata ai paesaggi e ai lavoratori delle risaie di ieri e di oggi che sarà esposta presso il Palazzo Scuderie del Castello Cavour dall’8 al 26 settembre 2018.

 

La mostra si compone di un centinaio di fotografie che documentano i luoghi e i mestieri del riso mettendo a confronto la realtà odierna con immagini scattate tra il 1930 e il 1950. L’accostamento tra immagini attuali, prodotte dal giovane fotografo Guido Montani, e immagini d’archivio, gentilmente concesse dal Museo Etnografico della Bassa Novarese di Tornaco, invita a riflettere sulle differenze e sulle analogie tra presente e passato, così come sul ruolo del lavoro di ieri e di oggi.

Il paesaggio della Bassa Novarese, ritratto nelle fotografie in mostra, è una cartolina dai colori scintillanti, soprattutto in primavera, quando l’azzurro delle risaie allagate riflette il cielo e la catena del Monte Rosa prima di tramutarsi nel verde intenso delle piantine di riso che crescono nell’acqua in estate e nel giallo dorato delle pannocchie dai chicchi maturi in autunno. Questo panorama è stato modellato dalla mano dell’uomo in mezzo millennio, con l’introduzione della coltivazione risicola e, prima dell’avvento della tecnologia, a connotare il territorio è stato il duro lavoro delle mondine, ricordato in film come Riso amaro La Risaia.

Oggi, il riso caratterizza fortemente non solo il contesto ambientale, ma anche quello culturale, tradizionale e turistico, nonché ovviamente quello gastronomico. La storia dei piccoli borghi della pianura risicola della Bassa è quindi fatta di intrecci tra uomo e natura, industria e agricoltura, tradizione e modernità, elementi che, come i canali irrigui che si incontrano nella trama delle risaie, riflettono il profilo del Novarese, diventando nel contempo un tratto distintivo della sua identità.

 

Sono disponibili le immagini ad uso stampa a questo link: https://we.tl/t-C14mU918Dc

 

————

 

Fondazione Camillo Cavour

Nel 1947 il marchese Giovanni Visconti Venosta dona alla città di Torino il Castello Cavour di Santena, opera dell’architetto Francesco Gallo e costruito tra il 1712 e il 1720. La consorte, marchesa Margherita, istituisce nel 1955 la Fondazione Camillo Cavour per adempiere alla volontà testamentaria del marito, con lo scopo di conservare, valorizzare e gestire una dimora che rappresenta un’autentica casa museo nella quale si è svolta per molte generazioni la vita quotidiana della famiglia Benso di Santena, Marchesi di Cavour. La residenza conserva al suo interno la storia e le testimonianze della vita dei ceti dirigenti del Piemonte sabaudo e le trasformazioni alla soglia dell’Unità d’Italia (www.fondazionecavour.it)

 

CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia

Il progetto di CAMERA nasce dalla volontà di dotare l’Italia di un Centro dedicato alla fotografia come forma di linguaggio, di documentazione e di espressione artistica, con l’obiettivo di valorizzare e promuovere la fotografia italiana in un dialogo permanente e creativo con le esperienze internazionali.

Mediante studi, sperimentazioni e attività dedicate alla fotografia, l’offerta culturale di CAMERA vuole stimolare il confronto, suscitare domande e approfondire il racconto della realtà attraverso le immagini.

CAMERA promuove un network internazionale di individualità e istituzioni, la cui collaborazione è volta a sviluppare nuovi progetti che portino l’esperienza e le molteplici potenzialità della fotografia a un pubblico ampio ed eterogeneo

(www.camera.to)

 

Fondazione Torino Musei

La Fondazione Torino Musei cura e gestisce il patrimonio storico-artistico della Città di Torino.

La nostra missione è di tutelare il patrimonio, effettuare ricerche, esporre e comunicare le collezioni d’arte e i monumenti storici al fine di renderle fruibili, aperti al pubblico, comprensibili, al servizio della comunità e del suo sviluppo.

I musei che fanno capo alla Fondazione sono la GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e ContemporaneaPalazzo Madama-Museo Civico d’Arte Antica e il MAO – Museo d’Arte Orientale. Alla Fondazione Torino Musei afferisce inoltre Artissima s.r.l., società a cui è demandata la gestione di Artissima – Fiera d’Arte Contemporanea, una delle più importanti fiere italiane di arte contemporanea (www.fondazionetorinomusei.it)

 

 

 

INFORMAZIONI

 

“Oryza. I mestieri del riso”

Dall’8 al 26 settembre 2018

FONDAZIONE CAMILLO CAVOUR – Castello di Santena

Palazzo Scuderie

Piazza Visconti Venosta 2, Santena

 

Orari di apertura

Dal martedì al sabato: dalle ore 15.00 alle ore 18.00;

Domenica dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00

Ingresso gratuito alla mostra

 

Il Castello è aperto solo la domenica, solo con visite guidate alle 10.30 – 15.0 – 16.00 – 17.00

Ingresso al Castello: € 5 intero; € 4 over 65; gratuito per i possessori di Abbonamento Musei / Torino Card

 

 

 

 

logog

 

 

 

logo quadric

 

Lascia un commento