ORARI GIOCHI D’AZZARDO

 

“LIMITIAMO GLI ORARI DEI GIOCHI D’AZZARDO AUTORIZZATI DAL COMUNE”

 

“Sugli altri giochi auspichiamo un intervento della Regione Piemonte”

 

Le proposte della Commissione Legalità di Torino

 

Si è riunita oggi la Commissione speciale Legalità del Comune di Torino, presieduta da Fosca Nomis, per discutere sulle competenze comunali in materia di gioco d’azzardo, alla luce della recente sentenza della Corte Costituzionale (n. 220 del 18 luglio 2014).

 

“La pronuncia della Suprema Corte – ha dichiarato Fosca Nomis – dimostra che i Comuni hanno margini per intervenire per contrastare il dilagare del gioco d’azzardo e le conseguenti ludopatie. Sull’esempio del Comune di Rivoli, potremmo limitare gli orari per utilizzare gli apparecchi da gioco soggetti ad autorizzazione comunale. Anche a Torino, con un’ordinanza del Sindaco, si potrebbe permettere il loro funzionamento solamente dalle ore 12.00 alle 23.00”.

 

“Purtroppo – ha concluso Nomis – il Comune non può operare su videolottery e sale scommesse, soggette all’autorizzazione della Questura e alla concessione dei Monopoli di Stato. Attualmente, non sappiamo neanche quale sia il loro numero in città. Servirebbe un intervento della Regione Piemonte per contenere il fenomeno, introducendo limitazioni regionali ai loro orari di apertura”.

 

All’incontro è intervenuto anche l’assessore al CommercioDomenico Mangone, che si è dichiarato favorevole alle proposte avanzate in Commissione.

 

 

Torino, 7 ottobre 2014

Lascia un commento