SCUOLA DI APPLICAZIONE DELL’ESERCITO:AVVICENDAMENTO 21febb 2014

CERIMONIA DI AVVICENDAMENTO DEL COMANDANTE PER LA FORMAZIONE E SCUOLA DI
APPLICAZIONE DELL’ESERCITO

 

Il 21 febbraio 2014 una
giornata da ricordare nella quale il Gen. Di Corpo d’Armata

Alessandro MONTUORI ha ceduto il Comando al Gen. Di Divisione Paolo RUGGIERO .

Il Gen. Montuori dopo aver
frequentato il 153° Corso dell’Accademia Militare di Modena e la Scuola di Applicazione di
Torino, ha ottenuto l’incarico di Tenente dei Bersaglieri. In seguito e’ stato Comandante
di plotone alla Scuola Militare Nunziatella, e ha preso comando anche nella
Compagnia Controcarro della Brigata Ariete. Insignito del ruolo di Generale di
Brigata, ha comandato la Brigata
Meccanizzata
Centauro-Novara.

Ha ottenuto incarichi nel
settore Logistico presso lo Stato Maggiore dell’Esercito, e nel grado di Gen.
Di Divisione, e’ stato Vicecomandante del Multinational Corps Iraq.

Dal 2010 al 2012 e’ stato
Comandante dei Supporti delle Forze Operative Terrestri, con l’esperienza da
Comandante durante l’anno 2013 all’interno della Scuola di Applicazione dell’Esercito.

Si destreggia in modo eccelso
riguardo il lancio con paracadute, e consta di una vittoria riportata sulla
specialita’ di carabina libera a terra 50 m.; a tal proposito fregiato del distintivo
per lo Sport Militare.

Non sono da meno gli
incarichi ottenuti nel contesto militare da parte del Gen. Paolo Ruggiero:

Sottotenente di Artiglieria a
Generale di Divisione.

Incarichi di Comando nei
reparti della Divisione Corazzata “Ariete” e del 5° Corpo d’Armata, sino al 1°
gruppo “Cacciatori delle Alpi”della Scuola di Artiglieria di Bracciano (Roma).

Divenuto poi Generale di
Brigata, ha guidato la Brigata Corazzata
“Ariete” a Pordenone.

Responsabile  nell’operazione UNIFIL-Leonte 3 al comando
della “Joint Task Force Lebanon-Sector West”.

Ruoli di Alta Responsabilita’
presso lo SME (Stato Maggiore dell’Esercito), e lo SMD, (Stato Maggiore della
Difesa).

Infine dopo l’incarico di
Capo del Comando Logistico dell’Esercito, dal 21 febbraio 2014 assume
l’incarico di Comandante per la
Formazione
e Scuola di Applicazione dell’Esercito.

Il Gen. Ruggiero e’ insignito
di molteplici riconoscimenti e onorificenze.

Alla cerimonia ufficiale non
poteva mancare il discorso solenne del Generale di Corpo d’Armata Massimo DE MAGGIO, il quale Generale,
sin dagli anni ’70, ha ottenuto numerosi incarichi di prestigio, ed e’
attualmente approdato, precisamente dal 1° gennaio 2013, nelle vesti di
Comandante per la
Formazione
, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito (COMFORDOT).

Il Gen. DE MAGGIO, laureato
in Scienze Strategiche, e’ insignito di molteplici onorificenze.

Ha partecipato ad Operazioni
importanti in Kosovo.

Decorato della medaglia di
bronzo al merito della C.R.I. e del titolo di “Caballero Legionario” ad
Honorem, conferitogli dall’Esercito Spagnolo.

Oltre ad essere Commendatore
dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio, e’ anche Commendatore al Merito
Melitense con Spade del Sovrano Militare Ordine di Malta.

Ma quali compiti svolge il
Comando per la Formazione
e Scuola di Applicazione dell’Esercito?

Funzioni di responsabilita’
sono decentrate attraverso il Comando dell’Area di Formazione, che appunto
assicura la formazione di base dei Sottoufficiali e Volontari, di base e di
avanzata degli Ufficiali, oltre alla globale formazione linguistica.

Tali Istituti di Formazione
dell’Esercito Italiano sono: l’Accademia Militare di Modena, le Scuole Militari
Nunziatella e Teulie’ di Napoli e Milano, la Scuola Sottufficiali
di Viterbo, il Raggruppamento Unita’ Addestrative per i Volontari di Capua,
nonche’ la Scuola Lingue
Estere dell’Esercito di Perugia.

Il Comando per la Formazione e Scuola di
Applicazione dell’Esercito, ubicato nella citta’ torinese, soprintende alla
Formazione di Base degli Ufficiali del Ruolo Normale, (Scienze Strategiche,
Ingegneria), del Ruolo Speciale,  e
quindi inerente alla formazione Avanzata degli Ufficiali del Ruolo Normale
(Master in Scienze Strategiche).

Alla Cerimonia hanno preso
parte oltre alle Autorita’ Militari, personaggi altolocati della Provincia,
Regione, Comune, Gonfaloni dei tre Enti, Schieramento del Reparto di
Formazione, dispiegamento dei Labari delle Associazioni Combattentistiche e
d’Arma.Una volta resi gli Onori, compresa la Bandiera d’Istituto,

prosegue il nuovo giorno con
accrescimenti innovativi e speranze future.

Seguiranno Immagini                                                                                                                                                  
Maria Grazia Spadaro                                                                            
                       
21 febbraio 2014                                                                                                                                                                        

Lascia un commento