VICEMINISTRO COSTA….

 

VICEMINISTRO COSTA: «SU 113 MILA PRESCRIZIONI

NEL
2012, QUASI 70 MILA IN INDAGINI PRELIMINARI. INTERVENTI SU PRESCRIZIONE SIANO
ACCOMPAGNATI

DA
VELOCIZZAZIONE PROCESSI»

 

 

«Nel 2012, sono state quasi
70 mila, su un totale di 113.057, le prescrizioni avvenute durante le indagini
preliminari
». A rendere noto il dato
è il Viceministro della
Giustizia Enrico Costa.

 

I dati resi noti da Costa mostrano come nel 2012 siano state 113.057 le
prescrizioni penali (in calo rispetto alle 128.891 del 2011, mentre nel 2004
furono addirittura 219.146): su questo totale, la maggioranza delle
prescrizioni, quasi 70 mila, è sopraggiunta durante le indagini preliminari. I
dati mostrano come siano stati 67.252 i provvedimenti di archiviazione per prescrizione del Gip. Di contro, sono
20.246 le sentenze dichiaranti l’avvenuta prescrizione dei Tribunali ordinari, 18.592 quelle della Corte
d’Appello. Dalla Corte di Cassazione, infine, nel 2012 sono state pronunciate
435 prescrizioni.

 

«La maggioranza dei
processi – rileva Costa – va in prescrizione
durante le indagini preliminari: talune di queste prescrizioni hanno il sapore
di un temperamento patologico del principio di obbligatorietà dell’azione
penale. Gli interventi del Governo su tenuità del fatto e depenalizzazione
contribuiranno ad attenuare questo fenomeno
».

 

«Occorre – conclude il Viceministro – che gli interventi che
verranno messi in campo partano dalla presa di coscienza di questi numeri,
dalle ragioni che li hanno generati e dalla necessità che i provvedimenti in materia
di prescrizione siano coniugati con l’eliminazione dei molti tempi morti che
affliggono, prolungandone la durata, i procedimenti penali
».  

 

 

Lascia un commento